Taurus part III – Vision and dashboard

Taurus part III – Vision and dashboard

D.E.I.S.

INTRODUZIONE:
Il Dual Eye Inside System di Taurus permette di ridurre l’impatto aerodinamico del sistema di visione della bici, la quale, da quest’anno, non avrà più un vero e proprio lunotto per permettere al ciclista di guardare con i propri occhi la strada. Saranno, invece, due camere poste dietro un micro lunotto ellissoidale di dimensioni 50mm x 30mm ad effettuare tale operazione, riproponendo sui due schermi un flusso video a 90fps in 480p e permettendo di evitare una pinna esterna contenente le due camere.

CARATTERISTICHE:
Il sistema di visione è gestito da due Raspberry Pi 3 Model B completamente indipendenti fra loro. Il nuovo microcontrollore ha una CPU quad core da 1.2GHz a 64bit che permette un’elaborazione dell’immagine veloce e fluida. Ognuno di essi ha un power bank da 26800mAh che lo alimenta e una Pi Camera da cui acquisire le immagini.
La nuova Pi Camera v2.1 ha rimpiazzato la v1.3 dello scorso anno, permettendo un netto miglioramento della qualità e della quantità di fotogrammi acquisiti grazie al sensore Sony IMX219 da 8 megapixel (la vecchia versione era caratterizzata da un OmniVision OV5647da 5 megapixel). Questa camera, che vanta un sensore un sensore Sony Exmor, supporta video in 1080p a 30fps, in 720p a 60fps e in 480p a 90fps (la modalità da noi utilizzata).
Il collegamento fra la camera (la quale possiede un chip proprio di elaborazione dell’immagine) e il microcontrollore è effettuato tramite due cavi piatti a 15 pins, opportunamente inguainati in due guaine indipendenti per ovviare i problemi di interferenza che puntualmente si verificano fra due cavi piatti adiacenti non schermati.

​USER LAYER:
Il sistema di visione si mostra al ciclista con due schermi da 7 pollici e da 5 pollici. Il primo, nonché schermo principale, è l’originale di marchio Raspberry, con 10 punti di tocco e risoluzione fino a 800 x 480. Il secondo, invece, con la medesima risoluzione ma di dimensioni ridotte, svolge il ruolo di schermo secondario, utile in caso di danneggiamenti al sistema principale.

Maggiori informazioni su come è stato creato il foro per le camere sulla carenatura anteriore verranno rese note presto !
Rimanete aggiornati !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *